Giuggiole e Brodo di giuggiole

Rieccomi a voi care amiche,                                                                                                                          bene , oltre alla lavanda, nel mio giardino ho un bellissimo albero di ziziphum ,vi chiederete di cosa sto parlando? ok, traduco – albero di giuggiole, be! cosa ne dite? meglio cosi?,si! decisamente!

albero di giuggiole

Come dicevo, ho questo albero di giuggiole bellissimo,quest’anno poi è stracarico di frutti e quindi mi sono posta la domanda, cosa ne faccio di tutti questi frutti?

ramo di giuggiole

Quante volte ci siamo imbattute nell’espressione “andare in brodo di giuggiole “, quindi curiosa come sono, ho fatto qualche piccola ricerca e devo dire che ho scoperto delle cose interessantissime, ad esempio la marmellata di giuggiole, biscotti, torte ed il famoso brodo, (una via di mezzo fra uno sciroppo ed un digestivo liquoroso dolcissimo) da qui naturalmente il famoso detto “Andare in brodo di giuggiole” ossia gongolare di gioia, estasiarsi ecc. ecc.

ed eccole qua in primo piano le mie giuggiole

Belle vero! anche se guardandole  si ha l’impressione di vedere delle grosse olive pronte per la spremitura, il sapore invece è sul dolciastro, piacevoli da gustare.                                                                                        Tornando invece al famoso brodo di giuggiole, ho trovato una ricetta veloce veloce e quindi la propongo qui di seguito, io naturalmente la farò quanto prima( nel frattempo qui sta grandinando, è finita l’estate, :cry:)                RICETTA:                                                                                                                                                   500 gr. di giuggiole/ di zucchero/di acqua/di vino bianco(possibilmente dolce) 1 limone 1 mela cotogna (o renetta ) 200 gr. di uva bianca.                                                                                                Lavare, snocciolare e tagliare a pezzetti le giuggiole metterle in un tegame ed aggiungere acqua e zucchero e cuocerle per circa 1 ora coperte ed a fuoco basso, dopo aggiungere la mela a fettine sottilissime, l’uva , la scorza del limone ed il vino bianco un po alla volta ed alzare la fiamma fino a quando il il sugo è quasi ristretto, togliere dal fuoco filtrare bene e far freddare, imbottigliare e consumare all’occorrenza.                                                                                                                                          A questo punto non mi resta che salutarvi augurando a tutte una piacevole serata.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in cucina, Desserts e Altro, Liquori e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Giuggiole e Brodo di giuggiole

  1. Lisboantigua ha detto:

    Se lo farai ci farai sapere come ti è venuto perché per me sarà impossibile provare; le giuggiole forse si possono comprare, si trovano magari in qualche chioschetto di primizie e frutti rari….ma non ti dico che prezzi!!! Ma come ti trovi tu nel giardino un albero così speciale? Mi sembra ormai un genere in via di estinzione…

    • Certo che lo faccio, ti farò sapere cosa ne viene fuori, quest’albero l’ho trovato già qui quando ho comprato questa casa,ma solo dopo qualche anno ho capito la bellezza di questa pianta, la curo in maniera speciale, tant’è che quest’anno mi è nato in mezzo alle rose una piccolo giuggiolo, se vuoi è tuo ma in primavera. Un bacissimo cara a presto.

  2. Mai provate… E in realtà le avrò sentite nominare giusto due o tre volte, non di più!
    Ehmm… -.-

  3. E’ che non ho mai amato le zuppe, le minestre, i brodi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...