Nubifragio a Roma

Domenica, ore 21.00, sono stanca morta, distrutta, a pezzi!!!!!!i, sono tornata da poco da un disastro annunciato,Acilia, Casal Bertone (dove abita la nostra figliola con due bambini 7 e 3 anni) in 3 anni è la terza volta che si allagano, solo che questa volta è stato veramente drammatico,la violenza e la forza dell’acqua ha portato via i muri di contenimento, le macchine, arrivando fino al primo piano, giovedi i vigili hanno dovuto prendere i bambini dalle finestre del primo piano, si! l’acqua questa volta è arrivata al primo piano, allagando e devastando tutto ciò che trovava sul suo cammino.

strada in cui abita la figliola

sabato eravamo gia a buon punto

Quello che mi fa arrabbiare veramente molto, è l’assenza totale delle autorità, anche se i telegiornali hanno raccontato e fatto vedere alcune immagini, Vi posso garantire che la realtà vissuta era ed’è tutt’altro, ( certo in concomitanza ci sono state le notizie della morte del leader Libico e la nascita della figlia del presidente Francese, quindi capite bene che quello che stava succedendo a Roma era poca cosa). Volendo parlare di autorità, cominciamo con la protezione civile? o con la polizia? o con i carabinieri?  I vigili? NO! , ( sono persone splendide, che mettono comunque a repentaglio la loro vita quando c’è da salvarne un’altra)

muro perimetrale della casa completamente sparito

questa era l'unica macchina della protezione civile

le autorità citate( ad eccezione dei vigili del fuoco presenti naturalmente giovedi  giorno in cui è avvenuto il disastro) non erano presenti ma latitanti, completamente, assurdamente latitanti, in questi casi, ( quando si parla di determinati disastri) almeno la protezione civile dovrebbe, e dico dovrebbe!!! essere sul posto, quanto meno per un aiuto immediato, un po di viveri e l’acqua da bere, invece!!!! niente!, il vuoto, il nulla e quando oggi gli animi delle persone che abitavano li si sono accesi perché il comune ha mandato una macchinetta per la pulizia delle strade in quanto la stessa doveva con urgenza essere riaperta al traffico, ebbene si sono rivisti carabinieri, i vigli ed anche  un’ambulanza perché il genero alla fine  purtroppo è collassato.Vogliamo poi parlare dell’unità di crisi che con tanto risalto i telegiornali annunciavano?, bene! , annunciato un’unita di crisi con un furgone mobile giovedi, giorno del nubifragio, nella zona fra l’Infernetto e la C. Colombo, con tanto di numero verde a cui far riferimento, sabato mattina e dico sabato! l’unità di crisi ? sparita!, telefono? squilla libero e poco dopo occupato, quindi inesistente, però!!! le autorità ribadiscono a gran voce!!!, fate con urgenza le denunce, non ai carabinieri ma all’unità di crisi!   Ora, ditemi, ci si può INCAZZARE UN POCHINO?

muro di cinta, cancello elettronico tutto divelto dalla forza dell'acqua

le macchie portate via dall'acqua e ritrovate nel canale

Sono veramente arrabbiata, potrei andare avanti a scrivere delle mostruosità che ho visto e sentito, ma mi fermo qui con le parole e vi lascio alle immagini che ho scattato con il telefonino, tenendo presente che queste immagini le ho raccolte sabato e  domenica, quando una gran parte delle brutture erano passate.

questa era la sala hobby, dopo averla svuotata dell'acqua e di tutto ciò che conteneva

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Riflessioni e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Nubifragio a Roma

  1. giusymar ha detto:

    ma che disastro…teribile. Chissà che spavento i tuoi cari…e poi i bimbi…
    Oltre ai danni e alle conseguenti spese, ci sarà sicuramente la paura di abitar ein un luogo che può diventare pericoloso da un momento all’altro.
    E poi fanno interventi su interventi su come dovevano comprotarsi in Libia, ma forse dovremmo guardare un pochino anche a casa nostra….

    • Ciao Giusy, spavento?, tanto,tantissimo, infatti la figlia con il genero hanno deciso di non tornare più in quella casa, al momento sono ospiti della consuocera (è più vicina a loro , non siamo a circa 60Km di distanza) il futuro? non lo so vedremo gli sviluppi della situazione, tanto è inutile fare previsioni a lungo termine, un grande abbraccio.

  2. lucia sinigaglia ha detto:

    i costruttori, che hanno preso i soldi e chi ha data i permessi di costruire,dove sono? perchè non si rintracciono ,e obbligarli a sanzioni e rimborsi verso chi ha perso tutto?

  3. Mamma mia, sembra che sia passato un uragano! Che pena sapere che nessuna autorità si è interessata, come avrebbe dovuto, alla situazione. Eppure è di una gravità non trascurabile, a mio parere. Sembra che domani ci aspettino nuovamente forti piogge… Speriamo solo che siano meno dannose di quelle di giovedì.
    Un abbraccio e mi auguro che la protezione civile – o chi per lei – si mobiliti al più presto.

  4. lisboantigua ha detto:

    Carissima in questi giorni sono più presa del solito e sono potuta passare a salutarti solo ora: che disastro! Ma come si può essere tranquilli con queste esperienze e, soprattutto, se il tempo non migliora con queste…previsioni. Mi chiedo come potranno tua figlia e tuo genero avere la forza e il coraggio di tornare in quella casa, in quel posto, con il pensiero (terrore) di rischiare l’incolumità loro e dei bambini…non posso pensare e soprattutto è insopportabile ciò che hai riferito sui mancati interventi delle autorità…Dio santo, in che mani siamo?! Sarai fortemente preoccupata….mi dispiace molto per questa triste esperienza e spero per te che si possa rimediare al meglio….

    • Ciao cara, grazie per queste tue parole, anch’io mi ritaglio qualche minuto sul p.c. per riposarmi ed isolarmi dalla quotidianità, per rispondere al resto, si! quello che ho riferito con le parole e le immagini è la realtà vissuta, l’amarezza è proprio questa, l’aiuto è arrivata dal quartiere, dai vicini, quelli che sono stati appena lambiti dall’acqua,e per finire no! i figlioli non torneranno più ad abitare in quella casa, attualmente sono ospiti della consuocera, la situazione ad oggi è questa, e poi……domani è un’altro giorno e si vedrà, aldilà della rabbia, disperazione, delusione ed amarezza, noi, siamo stati fortunati, molto fortunati!!!, purtroppo il dolore è per quelle persone che sono morte, che non ci sono più, tutto il resto si ricostruisce, i ragazzi sono giovani ed il nostro aiuto non mancherà mai. Un grandissimo bacio grazia a presto

  5. LadyPaola ha detto:

    purtroppo fra ieri ed oggi l’acqua ha fatto nuove vittime in Liguria e Toscana… e tutto è dovuto all’incuria dell’uomo ed al mancato rispetto della natura che quando vuole ribella… speriamo solo di fermarci… un abbraccio….

    • Ciao Paola, grazie per la tua visita, purtroppo è vero, quanto hai ragione!!!!!, purtroppo l’uomo è una gran brutta bestia, spero solo che il futuro porti un pochino più di saggezza a tutti indistintamente, un grande abbraccio ed un buon pomeriggio.

  6. zebachetti ha detto:

    immagino sia stato terribile per i tuoi cari .I danni economici penso siano elevati tutto il resto è la solita Italia si ti dovresti ed hai ragione ad incazzarti tuti ci dovremmo incazzare dispiace spero presto torni il sereno per la tua famiglia buonanotte un abbraccio

    • Ciao Naz grazie per essere passato, si! sono stati momenti difficili, i figlioli in quella casa non torneranno più, basterebbero 2 gocce d’acqua per vivere nel terrore,(sopratutto x i bambini) incazzarsi? si! dovremmo farlo, sopratutto quando si leggono notizie aberranti sull’inaugurazione del nuovo negozio di Trony , dove il sindaco (Alemanno) prima fa isolare la zona, creando caos negli automobilisti e nei residenti, poi impegna 250 vigili x l’ordine pubblico e quando ci sono le calamità naturali, non c’è personale. Piano, piano stiamo cercando di tornare alla normalità e questo è già un grosso passo in avanti. Un grande abbraccio a presto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...