Leggenda di Santa Lucia

Il tempo per scrivere qualche post è sempre più limitato, ciò non toglie che in questo giorno particolare, volevo cogliere l’occasione per fare gli auguri di Buon Onomastico a tutte le Lucia, luciana, lucio  che si onorano di portare questo nome. Quanti di noi andando in spiaggia in estate o in inverno  hanno trovato e raccolto dei fossili chiamati appunto occhi di Santa Lucia, bellissimi, pieni di fascino  e per noi donne pronti per essere trasformati in splendidi e preziosi monili, io personalmente ne sono sempre stata affascinata, tant’è che ne ho quasi un vaso pieno e prima o poi passerò dal gioielliere ed eccoli qua, in tutta la loro bellezza.

occhi di santa lucia

Leggenda, questa, che probabilmente nasce dalla vera storia di Santa Lucia, di origine siciliana ma le cui spoglie sono conservate a Venezia.                                                                                                                                                       Lucia subi il martirio sotto Diocleziano e prima di morire venne accecata.                                                     Da allora Santa Lucia fu considerata la protettrice degli occhi e della vista ed il giorno del suo martirio che cade il 13 dicembre, inizia il suo viaggio con il suo fedele asinello portando i doni ai bambini buoni.                        Oggi, infatti, è ricordata come la santa della luce.

Purtroppo continuo a litigare con il mio p.c.,  non riesco ad impaginare l’articolo, ma prima o poi la spunterò io.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Riflessioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Leggenda di Santa Lucia

  1. annitapoz ha detto:

    Al mio paese la festa di Santa Lucia è attesa con trepidazione da tutti i bimbi, perché è lei a portare i regali in prossimità del Natale (una volta era solo lei ora invece molti bambini li ricevono anche da Babbo Natale e dalla Befana). Non conoscevo però la storia dei fossili chiamati occhi di Santa Lucia.

    • Ciao Annita, quando ero piccola, mamma mi svegliava prestissimo, alle 6 si andava in chiesa per la novena di S. Lucia e poi finalmente il 13 il parroco finita la messa benediva dei piccoli panini rotondi e li distribuiva ai fedeli e noi si tornava a casa super contenti con questi panini nelle mani, che si mangiavano a colazione, ma rigorosamente dopo aver detto la preghiera di benedizione, ognuno di noi è legato a questa stupenda Santa. Un bacio Angela

  2. zebachetti ha detto:

    io ho fatto il falò in suo onore un piccolo fuoco anche per ricordare mio padre a cui piaceva tanto ed era molto devoto e per mantenere vive le tradizioni ciao a presto Lieta notte

  3. E con lei le giornate si allungano…
    meno male! Non ce la faccio più del buio che cala alle quattro del pomeriggio. E’ così triste…
    Ti abbraccio,
    Veronica

  4. lisboantigua ha detto:

    ciao, un felice Natale!

  5. accantoalcamino ha detto:

    Buon Natale, di cuore 🙂

  6. robatr ha detto:

    Auguri di buon natale! :-*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...