Sant’Antonio Abate

Il 17 gennaio cade la ricorrenza di Sant’Antonio Abate, definito il Santo eremita, visse in Egitto, venerato da contadini, era il protettore dei raccolti e degli animali, fu reputato grande taumaturgo  contro  malattie terribili e  contagiose, come l’herpes zoster, più comunemente conosciuto come fuoco di Sant’Antonio.

S. Antonio Abate

Un tempo le piazze si riempivano di fedeli, con i propri animali affinché venissero benedetti e preservati quindi da malattie,  una tradizione,  questa secolare, che ancora oggi viene mantenuta in moltissime  città.

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri & Riflessioni, Riflessioni e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Sant’Antonio Abate

  1. liù ha detto:

    Hai ragione! Mi ero scordata che il 17 gennaio è Sant’Antonio Abate!
    Auguri a tutti gli Antonio e le Antoniette!
    Un bacione a te Angioletta♥
    liù

  2. melodiestonate ha detto:

    IO avevo sentito che questo Santo è il protettore degli aimale e che il papà in quel giorno a Roma ha benedetto gli animali

    • ed’è cosi, infatti è il protettore degli animali, e nel giorno della sua ricorrenza, in tutti i comuni (quasi) d’Italia ci sono processioni di fedeli con animali a seguito per ricevere la benedizione, infatti anche il Papa a S. Pietro a benedetto tutti i fedeli con i propri animaletti, qui da noi è stata rimandata per troppa pioggia a domenica, speriamo bene, un bacio cara buona serata, Angela

  3. giselzitrone ha detto:

    Danke lieb für deinen Besuch,wünsche dir einen guten Wochenstart Grüße lieb. Gislinde

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...