Una fungaia a domicilio

Un mese fa mio nipote ci fa il regalo di Natale, lo vedo arrivare con una balla enorme tra le braccia ( poverino pioveva) ed arrivato in casa mi dici ” ciao Zia ti ho portato il regalo di Natale”, li per li, sono rimasta un po sconcertata,( e tra me e me ma cos’è sta roba?) deve avermi letto nel pensiero, perché di rimando subito mi dice, ” Ti ho portato una balletta di funghi, galletti, vedrai zia in men che non si dica quanti funghi farà! sono quelli che si coltivano, sono buonissimi! dopo averlo ringraziato per il gentil pensiero, cerchiamo un posto adatto per la balletta, la scelta è caduta sulla legnaia, ambiente fresco, scarsamente illuminato, insomma l’ideale, due piccole raccomandazioni da parte di mio nipote,   primo nebulizzare con acqua la balletta almeno 1/2 volte a settimana secondo quando nasceranno  i funghi tagliarli con un coltellino e lasciare le radici con le spore all’interno della balletta in modo che si riproducono

E’ passato più o meno un mese e finalmente eccoli qua i funghi galletti, aspetto sabato per il raccolto, cosi faremo  una bella polentata insieme agli amici.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in fai da te, Riflessioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Una fungaia a domicilio

  1. liù ha detto:

    Quanto sono belli! E saranno pure buoni. 😉
    Mio marito mi ha proposto tante volte di comperare una balla e
    metterla in cantina,ma io non sono stata d’accordo perchè poi avrei dovuto mangiare funghi anche quando non mi andavano! Ragionamento contorto vero? 😉 lo so ! :mrgreen:
    Un bacione♥
    liù

  2. accantoalcamino ha detto:

    Oh Angela, che meraviglia, potrei andare a funghi tutto l’anno, m’informo dove trovare questa “balletta di funghi” 😀 Un bacione♥

  3. Visto che belli !, e ancora devono crescere, credo ci siano diverse qualità di funghi, sabato faccio il raccolto x una bella polentata con gli amici, belli son belli, poi ti dirò anche della bontà!, un bacio Libera, una carezza a Perla, Angela

  4. laurin42 ha detto:

    Ma che idea originale! Adoro i funghi ma non mi azzardo a cucinarli, so che devono essere freschissimi oltre che commestibili. Questo sarebbe un modo per esseri certi della provenienza…
    Mi informo subito e lo farò!
    LOve
    L

    • e si, devo dire che è proprio un’idea originale,all’inizio ero un po scettica, ma i risultati mi hanno smentito, so che ci sono varie qualità di funghi, questi li faremo con la polenta, spero il sapore sia ottimo come l’aspetto. un abbraccio Laura a presto, Angela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...