CARCIOFI ALLA ROMANA E FRITTI

Ecco un piatto tipicamente romano,amato e cucinato da secoli in tutte le case romane e ristoranti, è presente nella capitale già dall’8oo, proposto in due versioni il carciofo alla romana con aglio mentuccia e prezzemolo, da non confondersi con  il carciofo alla giudia fritto e di tradizione ebraica.

Parlando di questo piatto, sono poche le cose che occorrono, carciofi (naturalmente)  mammole o come dicono a roma  i cimaroli, aglio,  prezzemolo e mentuccia (naturalmente romana).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per prima cosa puliamo i  carciofi privandoli  di tutte le foglie dure  della punta e parte del gambo, e  li mettiamo in una bacinella con acqua acidula  per evitare che anneriscono, preparare nel frattempo un trito con aglio , prezzemolo,mentuccia e  parte dei gambi puliti (spellati)  condire con sale, pepe e olio, riprendiamo i carciofi, allarghiamo con le dita un po le foglie e saliamo, con un cucchiaino riempiamo alla fine il carciofo  con il trito precedentemente preparato e li mettiamo in pentola con  olio, uno spicchio di aglio e i restanti gambetti, far cuocere per circa 3/5 minuti, asportare lo spicchio di aglio ed aggiungere acqua fino a metà dei carciofi, incoperchiare e lasciare cuocere per circa 30 minuti a fuoco moderato, dopo questo tempo provate la cottura pungendo i carciofi con una forchetta,  servire caldi con il loro sughetto e buon appetito.

Altra modo di gustare questa prelibatezza della natura sono i carciofi fritti, diversi dai carciofi in pastella.carciofi fritti.Dopo aver pulito i carciofi, tagliarli a spicchi, passarli sempre in acqua acidula per evitare l’ossidazione, preparare nel frattempo un larga padella con abbondante olio per friggere, scolare bene i carciofi dell’acqua, asciugarli con un canovaccio ed infarinarli bene, a questo punto se l’olio ha raggiunto la temperatura giusta, siamo pronti per friggere, passare poi i carciofi ben dorati su carta assorbente da cucina, servire caldi con qualche spicchio di limone, contorno semplice ma gustosissimo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Contorni, cucina, Verdure e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

20 risposte a CARCIOFI ALLA ROMANA E FRITTI

  1. liù ha detto:

    Quelli fritti a spicchietti li ho preparati anche come frittata ,viene buonissima!
    Poi mi hanno insegnato anche a friggere i carciofi tagliati a metà di lungo,non immagini che buoni che sono!
    Mi è venuta voglia di carciofi fritti ! 😉
    Un bacione ,buon fine settimana♥
    liù

  2. Lucia sinigaglia ha detto:

    Brava!!!invitanti e appetitosi. Bella l’idea della sequenza fotografica. Complimenti x la ricerca storica

  3. grazie Lu, mi ci è voluto un po di tempo per capire il funzionamento delle foto, alla fine però,ci sono riuscita grazie ad un’amica, e devo dire che l’effetto è carino, un bacio Angela

  4. simona ha detto:

    Eccomi finalmente!!!!!! Ci siamo anche noi. Che bontà!

  5. energiapura ha detto:

    eh già è tempo di carciofi!!!!! non vedo l’ora 🙂

  6. energiapura ha detto:

    ps…sono sempre Simo, vieni a vedere il nostro blog e dicci che ne pensi!!!!!

  7. Barbara ha detto:

    Ma che fico!, nemmeno la fatica di scriverle a mano! ;). Grazie mille… La aspettavo con ansia! Slurp!

  8. melodiestonate ha detto:

    buonissimi i carciofi ripieni,solo che io ci aggiungo il pangrattato all’impasto, ma voglio provarli come li hai fatti tu…..un bacione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...